Reclami e ricorsi

In caso di contestazione o quando il Cliente ritiene che un proprio diritto sia stato leso e non soddisfatto, può rivolgersi all’Ufficio Reclami della Banca.

Ufficio Reclami
Via Roma, 56 70013
Castellana Grotte (BA)

Il reclamo può essere presentato utilizzando:

  • il modulo cartaceo, da consegnare direttamente presso la Dipendenza della Banca, richiedendo il rilascio di una ricevuta o da spedire per posta ordinaria/raccomandata con avviso di ricevimento all’Ufficio Reclami e per conoscenza alla propria Dipendenza. Il modulo può essere inviato anche tramite posta elettronica all’indirizzo reclami@castellana.bcc.it oppure tramite posta elettronica certificata all’indirizzo 08469.affarilegali@actaliscertymail.it;
  • il modulo elettronico, disponibile nella presente sezione del sito internet. Il nostro Ufficio Reclami è tenuto a rispondere entro 60 giorni dal ricevimento del reclamo (90 giorni per i reclami aventi ad oggetto servizi di investimento). La risposta verrà inoltrata a mezzo raccomandata, nel caso di reclami pervenuti per posta ordinaria/raccomandata, per posta elettronica o consegnati a mano; a mezzo PEC per i reclami pervenuti per posta elettronica certificata.

Nel caso in cui non dovessi ritenerti soddisfatto della risposta pervenuta dalla Banca, hai diritto di ricorrere a qualunque forma di risoluzione giudiziale o stragiudiziale della controversia.

  1. Controversie inerenti operazioni e servizi bancari e finanziari• all’Arbitro Bancario Finanziario (ABF): i) se l’operazione o il comportamento contestato è successivo alla data dell’ 1.1.2009; ii) nel limite di 200.000 euro se il reclamo comporta la richiesta di una somma di denaro; iii) senza limiti di importo, in tutti gli altri casi.
    Per sapere come rivolgersi all’Arbitro www.arbitrobancariofinanziario.it

    • al Conciliatore Bancario-Finanziario – Associazione per la soluzione delle controversie bancarie, finanziarie e societarie – ADR.
    Per maggiori informazioni si può consultare il sito www.conciliatorebancario.it dove è disponibile il relativo Regolamento;

    • ad altro organismo specializzato iscritto nell’apposito registro tenuto dal Ministero della Giustizia.
    L’elenco degli organismi di mediazione è disponibile su www.giustizia.it

  2. Controversie inerenti servizi e attività d’investimento• all’Arbitro per le Controversie Finanziarie (ACF) per la risoluzione di controversie insorte con la Banca relativamente agli obblighi di diligenza, correttezza, informazione e trasparenza previsti nei confronti degli investitori (nell’esercizio delle attività disciplinate nella parte II del D.Lgs. n. 58/98, incluse le controversie transfrontaliere e le controversie oggetto del Regolamento UE n. 524/2013).
    Per maggiori informazioni si può consultare il sito www.acf.consob.it

    • ad altro organismo specializzato iscritto nell’apposito registro tenuto dal Ministero della Giustizia.
    L’elenco degli organismi di mediazione è disponibile sul www.giustizia.it

  3. Controversie inerenti l’intermediazione assicurativa Alle COMPAGNIE ASSICURATIVE – per quanto concerne la gestione del rapporto contrattuale, l’effettività della prestazione, la quantificazione ed erogazione delle somme dovute.
    Per maggiori informazioni si possono consultare i siti delle Compagnie Assicurative di prodotto.

    • all’IVASS – Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni; le informazioni relative alle modalità di presentazione di un reclamo all’IVASS, e la relativa modulistica, sono disponibili su www.ivass.it. Restano esclusi dalla competenza dell’Ivass, le controversie in materia di distribuzione di prodotti finanziari emessi da imprese di assicurazione (polizze ramo III e V), per le quali vale invece la competenza di cui al precedente punto 2) in materia di servizi e attività di investimento.

    • ad altro organismo specializzato iscritto nell’apposito registro tenuto dal Ministero della Giustizia.
    L’elenco degli organismi di mediazione è disponibile sul sito www.giustizia.it.