Conto deposito

Il conto deposito è indicato per chi desidera vincolare le somme depositate al fine di ottenere un rendimento più elevato. Le somme depositate, infatti, possono essere, in tutto o in parte, a scelta del cliente, cioè:

  • libere: in tal caso il cliente può prelevarle in qualsiasi momento e la banca le remunera al tasso “base”;
  • vincolate a sei, dodici mesi o altro periodo pattuito: in tal caso i prelievi sono ammessi solo alla scadenza del vincolo e la banca corrisponde un tasso “migliorativo” rispetto al tasso base.

Gli interessi sulle somme libere sono posticipati e vengono riconosciuti al cliente con la periodicità indicata nel contratto o all’estinzione del conto deposito. Gli interessi sulle somme vincolate sono anticipati e il cliente li riceve nel momento in cui costituisce il vincolo e può utilizzarli subito. Se il cliente chiede di prelevare le somme vincolate prima della scadenza e la banca glielo consente si applica per tutto il periodo in cui le somme sono rimaste vincolate il tasso base invece di quello migliorativo e, se sono stati pagati interessi anticipati, la Banca trattiene il relativo importo e riconosce gli interessi con la periodicità prevista dal contratto per il tasso base. Non sono ammessi svincoli parziali. I versamenti si possono effettuare in contanti, tramite bonifici nazionali e assegni di banche situate in Italia.


Messaggio pubblicitario con finalità promozionali. Per le condizioni contrattuali del prodotto e per quanto non espressamente indicato è necessario rivolgersi presso le nostre filiali. Per tutte le condizioni si rinvia ai fogli informativi.