Approvato il Bilancio 2018

L’Assemblea dei Soci della Cassa Rurale ed Artigiana di Castellana Grotte convocata in sessione ordinaria ha approvato domenica 7 aprile u.s. il Bilancio 2018.

La raccolta totale si è attestata a 535 milioni di euro, in aumento di 16 milioni (+3,13%), mentre gli impieghi netti verso clientela hanno raggiunto i 339 milioni di euro, in crescita di 3 milioni di euro (+0,94%).

L’utile di esercizio ammonta a 4,3 milioni di euro, più che raddoppiato rispetto all’esercizio precedente, quando si era attestato a 2,04 milioni di euro.

Il patrimonio è di 69 milioni di euro, mentre i Fondi Propri hanno raggiunto i 74 milioni di euro (ammontavano a 72 milioni a fine 2017).

I ratios patrimoniali vedono il Common Equity Tier 1 ratio e il Total Capital ratio al 24,05%, ben al di sopra del 13,369% richiesto dalla Banca d’Italia a conclusione del processo di valutazione prudenziale SREP per il 2018 e in crescita rispetto al 23,40% del 2017.

Oltre ai soddisfacenti risultati economico-patrimoniali, va sottolineato il notevole incremento delle coperture dei crediti deteriorati passato dal 52,16% del 2017 al 64,22% di fine 2018 (in particolare, l’indice di copertura delle sofferenze è passato dal 61,80% al 72,74%).

Le nuove erogazioni hanno raggiunto la cifra di circa 65 milioni di euro, e sono state destinate principalmente a finanziare l’acquisto di immobili residenziali e alle iniziative promosse dalla BCE a sostegno della ripresa economica.

Il positivo andamento dei conti della BCC prosegue anche nel 2019; infatti, i dati al 31 marzo 2019 evidenziano impieghi alla clientela in crescita di circa 8 milioni di euro (+ 2,3% sul dato di fine 2018) e una raccolta totale che ha raggiunto i 545 milioni di euro (+ 2%).

Il Cet 1 ratio, rideterminato secondo le regole previste per le Banche appartenenti ad un Gruppo Bancario, si attesterà al 27% circa.